Escursione in Canoa Canadese sul Fiume Tagliamento (Cap. 1)

escursione in canoa canadese sul fiume Tagliamento - Friuli Venezia Giulia

Il Tagliamento è il più importante fiume del Friuli-Venezia Giulia. In tutto l’arco alpino (e praticamente in Europa) è l’unico a preservare una morfologia a canali intrecciati, che ad ogni piena si spostano e si modificano. Per questa caratteristica, e per il suo incredibile ecosistema fluviale, viene anche chiamato il “Re dei fiumi alpini”!

Canoa Canadese sul Fiume Tagliamento

Dei 170 km del suo percorso, noi ne abbiamo sceso un piccolo tratto partendo dal Ponte di Cimano, dove il fiume scorre indisturbato dalle attività umane in un ambiente ancora completamente naturale.

Abbiamo messo in acqua le canoe proprio sotto il ponte, sulla riva sinistra del fiume, sulla sponda opposta rispetto alla Riserva del Lago di Cornino ed i suoi grifoni. Le nostre imbarcazioni sono delle classiche canadesi aperte, dirette discendenti dei gusci in corteccia di betulla degli Indiani del Nord America.

Si conducono esclusivamente con pagaie singole (sulla canadese si pagaia da un lato solo, non sono -> kayak!) ma con estrema facilità: in pochi minuti chiunque può prenderci confidenza e guidarle tranquillamente in acque facili con semplici comandi.

canoa canadese - fiume tagliamento friuli venezia giulia

Fin da subito la canoa si rivela il mezzo ideale per questa esperienza. Siamo praticamente sul pelo dell’acqua, con un punto di vista unico ed emozionante sul fiume e sull’ambiente circostante. Inoltre il contatto con lo scafo ci permette di sentire tutte le spinte della corrente e controllarle solo col nostro equilibrio! Infine l’ampio spazio a bordo ci permette di portarci dietro perfino la moka per il caffè!

Ci avventuriamo giù lungo il fiume in un e vero proprio labirinto di canali e ghiaia, scendendo anse veloci che corrono sotto i “salets” del fiume: isole di sabbia tenute assieme solamente dai salici e che solo le grandi piene riescono a travolgere! L’escursione è tranquilla ma dobbiamo tenere sempre alta l’attenzione, non mancano massi e tronchi sommersi a portare qualche emozione inaspettata.

Nella natura, fauna e flora

Durante la nostra discesa non mancano neanche gli incontri ravvicinati con la fauna del fiume! In particolare incrociamo diverse nidiate di Smerghi minori (Anatre pescatrici) che scappano in fila indiana al nostro avvicinarsi.

Pian piano, spinti dalla corrente, ci avviciniamo alla meta. Sulla sinistra si erge il Monte di Ragogna, mentre a destra confluisce uno dei più bei affluenti del Tagliamento: l’Arzino, splendido corso d’acqua montano che vi invitiamo a esplorare facendo -> Canyoning!

escursione in canoa canadese sul fiume Tagliamento - Friuli Venezia Giulia

 

Dopo le ultime anse, arriviamo infine alla stretta  di Pinzano dove il fiume si stringe fino a soli 150 di larghezza. Dall’acqua possiamo ammirare le testimonianze storiche in questo passaggio strategico per l’uomo: dal castello medievale di Ragogna alle fortificazioni militari della Prima Guerra Mondiale.

Facciamo una breve pausa per qualche tuffo nell’acqua gelida del fiume; poi passiamo sotto il Ponte e sbarchiamo sulla spiaggia di Tabine, meta della nostra escursione.

canoa canadese fiume tagliamento friuli venezia giulia

E la prima parte della nostra avventura è terminata! Ma non finisce qui, come neanche il fiume stesso: la prossima volta vi racconteremo la discesa del Basso Tagliamento!

Commenti

Lascia un commento